Trasferta contro la Domus Bresso per la terza di campionato

Terza partita del campionato e questa volta si va in Lombardia contro la Domus Bresso, una squadra chela scorsa stagione abbiamo affrontato in due modi diversi. All’andata al Palasanquirico con il sacro furore della vittoria a ogni costo. E poi in trasferta con una vittoria che consacrò la seconda parte di un campionato che ci vide protagonisti con una rincorsa di prestigio.

Altro

Le pagelle: Sachet bombardiere, Fazio giocoliere e Torino gran sorpresa

 

Tropiano 7,5 porta quasi inviolata, incolpevole sul tiro di Insinna, chiude molto bene i contropiede avversari e per ben tre volte diventa decisivo, come al solito saracinesca

Passarella 6 spiccioli e scampo di gioco, un pizzico di esperienza ma non gli manca certo il gioco tra under 18 e 19

Sachet 7,5 il fromboliere astigiano cerca a più riprese di segnare, ma Casalone gli nega la soddisfazione per tutta la partita. La sua insistenza però permette ad altri suoi compagni di timbrare il cartellino. Un pericolo costante e su cui la difesa avversaria gioca in maniera fallosa. Costringe al secondo giallo Rahimi e di fatto mette il sigillo alla partita. Potenza,

Altro

Fossano osso duro ma i ragazzi la portano a casa (5 - 1)

Prima partita in casa per il Città di Asti, al Palasanquirico arriva l’ostico Fossano guidato da quella vecchia conoscenza che risponde al nome di Casalone. L’attenzione è quella giusta Fiscante dirige l’allenamento pre partita con la solita meticolosità sempre più nelle parti di un allenatore piuttosto che in quelle di un giocatore. Le indicazioni sono quelle di un attacco feroce e continuo fin dall’inizio. Pronti e via e Fazio e Sachet cominciano a bombardare la porta del Fossano. Nei primi cinque minuti tranne una sortita di Golè è un monologo. La pressione dei ragazzi diminuisce un po’ e allora il Fossano ne approfitta per mettere apprensione a Tropiano.

Altro

Juniores combattivi costringono il Fossano al pareggio ( 5 - 5 )

Anche i piccolini del Calcio a 5 cominciano a provare l’ebbrezza di una partita di una sfida che si deve giocare fino in fondo. Il confronto è utile perché si cresce e puoi aumentare il tuo impegno e la tua determinazione. E così sotto gli occhi del vice Presidente Formiglio anche l’Under 18 ha avuto il suo battesimo del fuoco contro la Rhibo Fossano un 5 a 5 molto combattuto ma con grinta e determinazione i piccoli hanno portato a casa un risultato positivo.

Altro

Al Palasanquirico per la prima arriva Fossano

Ci siamo mancano poche ore e poi i ragazzi tornano in campo. Questa volta l’esordio è quello casalingo contro la Rhibo Fossano, dopo quello contro il Time Warp in Coppa Italia, esordio questo poco fortunato con la partita persa all’ultimo secondo. La Rhibo alla prima giornata ha perso in casa contro una delle squadre candidate al passaggio di categoria, quel Saints Pagnano che già lo scorso anno castigò due volte Maschio e compagni. In effetti i lombardi sono una squadra che gioca alto molto pericolosa che sa sfruttare bene le poche occasioni che gli vengono concesse. E così si è comportata con Casalone e compagni la settimana scorsa.

Altro

Trasferta positiva a Genova per i giovani del Città di Asti

Che esordio per l’under 19 in quel di Genova. Freschi reduci alcuni protagonisti come Torino e Passarella dall’esordio a Carmagnola hanno concesso il bis meno di 24 ore più tardi con un roboante 12 a 4 contro la CDM Genova che spinge i giovani agli ordini di Mendes sulle alte vette della classifica dei migliori talentini under 19. Certo è solo la prima partita ma è giusto celebrare la vittoria degli emuli di Fiscante e Maschio, così come la crescita di una società che ha scommesso il proprio futuro.

Altro

Inizio col botto. Il Città di Asti batte Carmagnola 6 a 3

Inizia col botto il campionato del Citta di Asti un successo roboante nei termini, un 6 a 3 che mette fisco e compagni in rampa di lancio in questo campionato. E se la cabala ha un suo perché, giova ricordare che Maschio e compagni non avevano mai vinto la prima di campionato prima di oggi in un campionato nazionale. Se il buongiorno si vede dal mattino, siamo sulla strada giusta. “(..) Abbiamo preparato bene la partita confida fisco, che per la cronaca non è sceso in campo a Caramagnola, eppure proprio lui tre anni decise la sfida con una doppietta d’autore. Oggi invece ha diretto da par suo dalla panchina.

Altro

Sachet astigiano al 100%

Mancano pochi giorni all’esordio in campionato ma oggi per il Città di Asti è un momento importante, Cesar e. Rafaela detto Sachet è ufficialmente astigiano a tutti gli effetti. Tutto ciò non ha solo una valenza burocratica di residenza, ma anche di appartenenza e di affetti che il campione brasiliano non vede l’ora di dimostrare sul campo. Quindi Ben vindo Sachet.

Altro