L84 vince ad Asti nella settimana che apre la Coppa

Un vero peccato la partita di oggi tra Città di Asti e L84 il derby andato in scena al Palasanquirico è stata la degna cornice di un futsal ruvido ma intenso con due squadre pronte a battagliare per portare a casa la posta piena del match. E’ andata bene per L84 e male al Città di Asti in un match molto equilibrato e in cui la differenza l’hanno fatta gli episodi. Più Citta di Asti nella prima parte della partita, migliore la squadra torinese abile a sfruttare le ripartenze che hanno determinato le tre segnature ospiti. L’assedio finale di Celentano e compagni non ha portato al risultato invece raggiunto la settimana scorsa a Genova, prima Mendes e poi Fiscante hanno mancato di un soffio l’impatto con la segnatura per un pareggio che forse sarebbe stato il risultato più giusto.

Ma non bisogna fermarsi a rimpiangere l’occasione, che sarebbe stata ghiotta visto anche il pari del Mantova, anche perché incombe la Final Four di Coppa Italia e da domani bisogna subito resettare il sistema per prepararsi alla partita decisiva contro il Lido di ostia per centrare la finale della manifestazione. Ma andiamo alla cronaca Asti inizia col piglio giusto e bombarda la porta dei torinesi mentre Turelo e compagni nelle poche ripartenze trovano sempre attento Tropiano. Ci pensa Celentano a metà tempo ad aprire le marcature e due sono i legni colpiti dai padroni di casa a cui risponde De Lima con il montante della porta di Asti a infrangere il tiro del pareggio. Asti recrimina anche per un rigore solare non concesso per un tocco in area della difesa torinese ma gli arbitri non se ne avvedono. Gli animi si scaldano e fioccano i falli Asti commette il sesto ma Miani non concretizza il tiro libero spedendo la palla a lato. Ripresa riprende l’Asti col piglio giusto ma De Lima fredda quasi subito Tropiano, una rete che vale il pareggio, la rete dà coraggio al L84 che gestisce bene le ripartenze e mette la freccia a meta tempo. Le occasioni dell’Asti si infrangono sul muro difensivo torinese e poi con un’azione dalla sua area Miani si fa perdonare l’errore sul tiro libero. Lotta punta sul portiere di movimento Sivero accorcia ma non riesce il miracolo e Celentano e compagni tornano negli spogliatoi con l’amaro in bocca. Campionato duro e difficile ci sarà da lottare per i play off ma questo è il bello del futsal

 

Città di Asti vs L84 2 – 3 (1 -0 pt)

Primo tempo 8’12” Celentano (A)

Secondo tempo 1’25 De Lima (L84) 11’30 Turelo (l84) 13’24” Miani (L84) 15’40” Siviero (A)