LOTTA: partenza buona ma dobbiamo migliorare sempre

Mentre Francesco Itria si gode il suo sogno, la Nazionale ha permesso a Mr. Gianfranco Lotta di tirare un po’ il fiato dopo Coppa di Divisione, Coppa Italia e le prime sei di campionato. Un percorso duro in un campionato molto equilibrato, ma che ha visto il Città di Asti partire da protagonista. Gianfranco ti aspettavi un partenza così forte (11 punti frutto di 3 vittorie due pareggi e una sconfitta) ? Obbiettivamente da matricola.no, la partenza è stata buona ma dobbiamo ancora lavorare parecchio per migliorare. Siete stati gli unici a vincere contro Padova come si fa ? Diciamo che è stata una partita molto combattuta ed equilibrata poi è andata bene a noi. Eravamo consapevoli di affrontare una delle candidate al vertice del campionato...siamo scesi in campo con tanta voglia e con la mentalità giusta per portare a casa un risultato positivo.

 

Coppa Italia passato il primo turno adesso è diventato un obiettivo? Il nostro obbiettivo é di cercare di fare bene sempre.....ci crederemo fino alla fine, anche alla Coppa. La squadra quanto si è rinforzata con Maluko e quando entrerà in campo ? Sicuramente è un elemento molto importante che completerà  l’organico, ringrazio la società per questo graditissimo regalo, soprattutto nel ruolo che lo investe per esperienza e professionalità  che potrà trasmettere ai compagni. Speriamo il prima possibile, appena si perfeziona il tesseramento magari sabato chissà. Obiettivo alla fine del girone d’andata ? Cercare di continuare sullo standard attuale con l obbiettivo di migliorare. Le tue squadre rendono sempre di più al ritorno sarà ancora così ? Statisticamente si l’anno scorso per forza anche perché sono rientrato praticamente al ritorno. Comunque speriamo bene, perché vorrebbe dire un buon posizionamento in classifica e ripeto che come matricola del campionato sono Chi ti ha stupito di più della squadra ? Non uno in particolare...direi tutti perché ogni giocatore ha le sue caratteristiche e stanno dimostrando di adattarsi alla categoria con estrema professionalità con voglia di emergere in una vetrina importante. Chi mi ha dato delle conferme, più che stupito e che potesse essere un elemento positivo è Francesco Itria. Che con la convocazione in nazionale conferma il valore che merita pur essendo un giovane alla sua prima esperienza in un campionato importante Faccio i complimenti alla società Orange che ha contribuito a formare il ragazzo è un grosso in bocca al lupo a Francesco che ci rappresenta con i colori della Città di Asti.

Il campionato torna sabato alle 15 con il Città di Asti atteso a una trasferta non lontana ma molto difficile contro L84