Ricorso presentato e ora attesa per il finale di stagione

Ancora un sabato di stop per il campionato di serie A2 prima degli ultimi importanti 80 minuti che definiranno la griglia dei play off. Due partite toste e difficili che vedranno i nostri ragazzi prima sul campo del Bubi Merano e poi la chiusura in casa contro il lanciatissimo Mantova. Due partite toste, come detto, difficili, ma con un unico risultato per il Citta di Asti se si vuole andare alla post season.

Altro

Furia Furlanetto: Pronti ad adire a vie legali per danni contro gli Ossi

E’ una furia il Presidente Furlanetto alla fine della partita ma l’oggetto della sua sfuriata non è la partita odierna bensì quello che è occorso in settimana con la decisione di dare la sconfitta a tavolino al Città di Asti contro gli Ossi, partita disputata due mersi orsono. Il Presidente guarda la classifica e mastica amaro, “con la vittoria di oggi saremmo terzi e potremmo ambire a una posizione in zona play off, mentre ora siamo a rischio e non dipende tutto da noi anche se possiamo vincere le due partite che restano. Quello che è successo sul caso Savasta ha dell’incredibile,

Altro

Oggi contava solo vincere e all ultimo assalto Fortino da i tre punti alla squadra

Non è stata una partita facile per il Città di Asti ma alla fine quello che conta nell’ottica play off sono tre punti fondamentali per tenere accesa la speranza di un post season dove tutto si azzera. Le notizie in settimana della penalizzazione in merito alla partita con Ossi, una vera e propria ingiustizia che si spera di ribaltare in sede di appello ha minato un po’ la fiducia del gruppo. L’inizio di partita sembra deporre bene per Celentano e soci, la rete spezza subito l’equilibrio e le occasioni non mancano, ma il Leonardo non è arrendevole e come già all’andata vende cara la pelle, fioccano le occasioni così come le ripartenze ma i sardi non ne approfittano e così alla fine su assist decisamente generoso e bello di Fiscante Ongari apparecchia per la più classica delle reti.

Altro

Lotta saranno tre finali e i conti si fanno alla fine

Si torna a giocare al Palasanquirico dopo la finale di Coppa e dopo soprattutto l’amara comunicazione che momentaneamente ci toglie i tre punti conquistati sul campo contro la compagine degli Ossi. Una sentenza che ci ha fatto arrabbiare e attenzione a darci per dispersi metteremo sul campo maggiore determinazione e concentrazione ne è sicuro coach Lotta “abbiamo tre partite che affronteremo con attenzione e concentrazione.

Altro

Una decisione che non comprendiamo e contro cui ricorreremo

Un comunicato della Federazione che revoca a tavolino la nostra vittoria ottenuta sul campo dell’Ossi. Si rimane basiti sul giudizio e ovviamente presenteremo ricorso al provvedimento avverso che ci toglie nel periodo più importante della stagione un risultato ottenuto sul parquet e che alla fine potrebbe risultare decisivo nella corsa play off. Ricordiamo bene quella trasferta con la nostra squadra con gli arbitri in attesa fuori dalla palestra fino a pochi minuti dalla disputa del match. Una trasferta premio anche per il nostro amico portiere Savasta che ha coronato il suo sogno di giocare in serie A, lui che ha calcato, fin dalla tenera età, tutti i campi campetti e palazzetti del futsal e che quindi è in possesso di tutti i requisiti richiesti dalle disposizioni della Federazione.

Altro

Sprint finale. Si comincia sabato con Leonardo

Mancano solo tre partite alla fine della regular season ed è quasi il momento di arrivare a fare il bilancio dell’annata. Neo promossi in serie A2 abbiamo affrontato con piglio la prima parte della stagione arrivando al platonico titolo di Campioni d’inverno e a 120 minuti dalla fine siamo in corso per arrivare a un post season che sa sicuramente di premio a una stagione vissuta da protagonista. Certo abbiamo perso qualche partita e qualche punto per strada ma non è mai mancata la grinta nell’affrontare tutte le partite e anche nelle sconfitte, a parte con Villorba siamo sempre stati nel match fino alla fine.

Altro

Il Città di Asti strappa un punto a MIlano

Milano non aveva mai perso in tutta la stagione, era una trasferta difficile che veniva dopo il grande sforzo fisico e mentale delle final four di Coppa Italia, insomma c’erano tutti gli elementi perché la partita potesse essere una sorta di trappola infernale per gli uomini di Lotta. Ed è stata una partita in salita sotto subito con Sardella si recupera con il capitano ma poi nel finale di tempo si va sotto di due reti. Altalenante la ripresa Fortino accorcia ma poi ancora Sardella mette il doppio vantaggio.

Altro

Una Coppa Italia che ha dato lustro al Città di Asti

E’ finita l’avventura della Coppa Italia ad Asti di categoria, una tre giorni variopinta, di grande impatto emotivo e mediatico che ha dato lustro e risalto alla Città, alla società e ai nostri giocatori. Certo brucia il risultato finale ma bisogna fare i complimenti alla squadra irpina del Sandro Abate arrivata ad Asti con i favori del pronostico insieme al Lido di Ostia e che ha portato a casa l’ambito trofeo. Ma anche se manca il metallo più pregiato il Città di Asti deve rimanere a testa alta perché ha raggiunto comunque un traguardo invidiabile, secondi in Italia, e ha potuto dimostrare, e qui c’è il riconoscimento di tutti gli interpreti, che una manifestazione così importante è stata portata a termine in modo encomiabile.

Altro